16 dicembre 2018

Il Mondo di ieri: ricordi di un europeo

Non ho mai attribuito tanta importanza alla mia persona da sentire il desiderio di raccontare ad altri la storia della mia vita. Molte cose sono dovute accadere, infinitamente più di quante ne spettino a una sola generazione in termini di eventi, catastrofi e prove, prima che trovassi il coraggio di cominciare un libro che avesse me stesso come protagonista, o, per meglio dire, al centro della narrazione.

ANNA BONAIUTO parla di IL MONDO DI IERI: RICORDI DI UN EUROPEO
Domenica 16 dicembre 2018, ore 11:00

il-mondo-di-ieri

IL MONDO DI IERI: RICORDI DI UN EUROPEO

Il mondo di ieri. Ricordi di un europeo è l’autobiografia di Stefan Zweig, completata nel 1941. Il libro descrive l’Europa d’inizio Novecento, il mondo in cui Stefan Zweig è cresciuto, ha raccolto i primi consensi come scrittore, si è appassionato alla lettura e ai viaggi, ha stretto amicizia con Freud, Rilke e Valéry. Un mondo stabile e sicuro – nonostante l’emergere di rivendicazioni nazionaliste – in cui la mente poteva concedersi il lusso di vagare libera alla ricerca della conoscenza. Un mondo prima sconvolto, poi definitivamente cancellato dallo scoppio della prima guerra mondiale, dal crollo delle monarchie storiche, dalla crisi delle ideologie e, infine, dalla tetra affermazione del nazismo. Tra aneddoti ricchi di charme, in un viaggio alla scoperta di Vienna, Parigi, Berlino e Londra che abbraccia mezzo secolo della storia d’Europa, queste «memorie di un europeo» riassumono il senso della vita di Stefan Zweig e della sua vocazione di scrittore. Documento storico di straordinario valore, Il mondo di ieri è anche una delle testimonianze più sconvolgenti e appassionanti sulle grandi contraddizioni del secolo breve.

Stefan Zweig (Vienna 1881 – Petrópolis, Brasile, 1942) è stato uno scrittore, drammaturgo, giornalista, biografo e poeta austriaco naturalizzato britannico. Tra i protagonisti della cultura mitteleuropea, è autore di poesie, novelle, saggi tra cui Tre maestri: Balzac, Dickens, Dostoevskij (1920), il romanzo storico Erasmo da Rotterdam (1935) e Il mondo di ieri (1942).

Per approfondire

Start typing and press Enter to search