Pietro Bartolo

Pietro Bartolo è nato nel 1956 a Lampedusa.

Medico di professione, è stato Consigliere comunale a Lampedusa e Linosa, vice sindaco e assessore alla Sanità del comune delle Pelagie.

Da sempre sostiene la necessità di creare corridoi umanitari allo scopo di combattere il fenomeno della tratta di esseri umani che coinvolge in modo particolarmente doloroso la sua terra d’origine. Il 3 ottobre del 2013 si è trovato a fronteggiare in prima linea una delle più gravi tragedie umanitarie nelle acque del Mediterraneo con il salvataggio dei superstiti del naufragio di un peschereccio carico di oltre 500 migranti, in cui persero la vita 368 persone. Dal 2019 aderisce a Democrazia Solidale e diventa europarlamentare. È attualmente vicepresidente della Commissione per le libertà civili, la giustizia e gli affari interni del Parlamento europeo (LIBE) e della Delegazione all’Assemblea parlamentare paritetica ACP-UE (DACP) oltre che membro titolare della Commissione per la pesca (PECH) e membro sostituto della Delegazione per le relazioni con l’Iraq (D-IQ). Autore di libri sulla sua esperienza politica e umana a Lampedusa, ha ricevuto  il premio “Sérgio Vieira de Mello” per essersi distinto tra “coloro che si adoperano per la coesistenza e cooperazione pacifica tra società, religioni e culture”.

Start typing and press Enter to search