11 febbraio 2018

LA BATTAGLIA

Sapete prima che l’acqua cominci a bollire quel palpito che ha? È un sentimento di questa specie. Sono stato tutta la vita bracciante giornaliero. Non c’è un ordine in ciò che dico. È come l’acqua prima che si metta a bollire.

SIMONA BALDANZI parla di LA BATTAGLIA
Domenica 11 febbraio 2018, ore 11:00

LA BATTAGLIA

Scritto nel 1936, tradotto in italiano da Eugenio Montale per Bompiani nel 1940. Un attivista del “Partito” (il Partito Comunista degli Stati Uniti d’America, anche se non viene mai esplicitamente menzionato nel romanzo) sta organizzando un importante sciopero dei lavoratori, cercando così di attirare proseliti per la sua causa. Il romanzo racconta lo sciopero fallimentare dei raccoglitori di frutta in una vallata californiana, in disperata lotta per il riconoscimento dei propri diritti fondamentali, durante gli anni Trenta, gli anni della Grande Depressione, mostrando ruoli e contraddizioni dei membri del partito, dei sindacalisti, dei proprietari, di uomini e cittadini comuni, svelando caratteri e azioni in scene e dialoghi esemplari.

JOHN STEINBECK (Salinas, 27 febbraio 1902 – New York, 20 dicembre 1968) è stato uno scrittore statunitense tra i più noti del XX secolo, autore di numerosi romanzi, racconti e novelle. Fu per un breve periodo giornalista e cronista di guerra nella seconda guerra mondiale. Nel 1962 gli fu conferito il Premio Nobel per la letteratura con la seguente motivazione: “Per le sue scritture realistiche ed immaginative, unendo l’umore sensibile e la percezione sociale acuta”. Ha ricevuto anche la Medaglia presidenziale della libertà dal Presidente Lyndon B. Johnson il 14 settembre 1964. È considerato uno dei principali esponenti della cosiddetta “Generazione perduta”.

Per approfondire