Simona Baldanzi

Nata a Firenze nel 1977, è una scrittrice italiana. Nel 1996 partecipa alla finale del Premio Campiello Giovani con il racconto Finestrella viola. Nel 2006 ha esordito col romanzo Figlia di una vestaglia blu (Fazi), che intreccia le vicende delle operaie tessili della Rifle a quelle degli operai edili della TAV in Mugello. Bancone verde menta (Elliot 2009) è il suo secondo romanzo, una storia d’ amore per le città e l’impegno. Nel 2011 è uscita per Ediesse, l’inchiesta Mugello sottosopra. Tute arancioni nei cantieri delle grandi opere (Ediesse 2011). Suoi racconti sono apparsi su quotidiani e antologie, fra le quali Padre (Elliot 2009), Decameron 2013 (a cura di M. Vichi, Felici 2013), Accenti (Editpress 2013), Toscani Maledetti (Piano B 2013), Pensiero Madre (NEO 2016) e Mai senza rete (2016). Nel 2014 per la collana Contromano di Laterza è uscito Il Mugello è una trapunta di terra. A piedi da Barbiana a Monte Sole. L’ultimo lavoro si chiama Maldifiume. Acqua, passi e gente d’Arno (Ediciclo 2016). Il suo sito è www.simonabaldanzi.it

Scrittrice

Start typing and press Enter to search