Stefano Bartezzaghi

Nato a Milano nel 1962, è un giornalista e scrittore italiano. Si è laureato con una tesi in Semiotica al DAMS con relatore Umberto Eco. È figlio di Piero Bartezzaghi, famoso enigmista, e fratello di Alessandro Bartezzaghi, codirettore della «Settimana Enigmistica», e di Paolo, redattore della «Gazzetta dello Sport». Dal 1987 ha tenuto rubriche sui giochi, sui libri, sul linguaggio; collabora con il quotidiano «La Repubblica», per il quale pubblica le rubriche Lessico e Nuvole, Lapsus, Fuori di Testo, e con il settimanale «l’Espresso», con la rubrica di critica linguistica Come dire. Dal 2010 è docente a contratto presso lo IULM di Milano, dove insegna Teorie della creatività e Semiotica. Al tema della creatività ha dedicato il libro Il falò delle novità, nel quale prende in esame il rapporto tra creatività, linguaggio e nuovi media. Dal 2016 è direttore del Master in Giornalismo della stessa Università. Da settembre 2012 è presente nella trasmissione Stile Libero condotta da Marco Santin, Giorgio Gherarducci e Flavia Cercato su Radio101 con una sua rubrica dal titolo Parole Parole, dove si occupa di far tornare in corso i termini dimenticati dalla lingua italiana. Nel febbraio 2013 è membro della giuria di qualità alla 63a edizione del Festival di Sanremo, condotta da Fabio Fazio e Luciana Littizzetto. Ha inoltre curato quasi 200 puntate di diverse trasmissioni in radio a Rai Radio 2 e Rai Radio 3. Tra le sue varie attività c’è anche stata la revisione della traduzione dei libri della saga di Harry Potter.

Giornalista e scrittore

Start typing and press Enter to search