17 dicembre 2017

ESERCIZI DI STILE

Un episodio di vita quotidiana, di sconcertante banalità, e novantanove variazioni sul tema, in cui la storia viene ridetta mettendo alla prova tutte le figure retoriche (dall’epico al drammatico, dal racconto gotico alla lirica giapponese) giocando con sostituzioni lessicali, frantumando la sintassi, permutando l’ordine delle lettere alfabetiche… Un effetto comico travolgente.

Umberto Eco

STEFANO BARTEZZAGHI parla di ESERCIZI DI STILE
Domenica 17 dicembre 2017, ore 11:00

ESERCIZI DI STILE

E’ un esilarante testo di retorica applicata, un’architettura combinatoria, un avvincente gioco enigmistico. Ed è contemporaneamente un manifesto letterario (antisurrealista), un tracciato di frammenti autobiografici, la trascrizione di una serie di sogni realmente fatti da Queneau. È perfino un testo politico, nonché un’autoparodia. Questo è quanto emerge dalle riflessioni che Stefano Bartezzaghi ha dedicato, in un lavoro di anni, a questo libro-capolavoro. E la sua postfazione al volume diventa complementare alla classica e sempre illuminante introduzione di Umberto Eco, del quale si conserva, ovviamente, anche la traduzione. In appendice, alcuni esercizi lasciati cadere nell’edizione definitiva, un indice preparatorio e l’introduzione, scritta dallo stesso Queneau per un’edizione del 1963.

RAYMOND QUENEAU (Le Havre, 21 febbraio 1903 – Parigi, 25 ottobre 1976) è stato uno scrittore, poeta e drammaturgo francese. Per gran parte della sua vita pubblicò e lavorò per la casa editrice Gallimard.

Per approfondire