Roberto Bianchi

Roberto Bianchi è professore associato di Storia contemporanea al Dipartimento Sagas di Firenze. Dopo la laurea (Firenze 1994), nel 1995 ha conseguito il Diplôme d’études approfondies (Dea) in Histoire et Civilisation presso la École des hautes études en sciences sociales (Ehess) di Parigi e il titolo di Dottore di ricerca in storia a Pisa nel 1999.

È stato borsista, assegnista di ricerca, insegnante di ruolo nelle scuole superiori, e ha svolto vari lavori prima di diventare ricercatore universitario nel 2004 e poi professore nel 2015. Fa parte della direzione di Passato e presente, ha partecipato alla fondazione di riviste scientifiche (come Histoire & Sociétés, Zapruder) e associazioni di storia (Groupe d’Histoire Sociale, Storie in Movimento, Società italiana di storia del lavoro, Associazione italiana di Public history). Attualmente è vicepresidente e membro del Consiglio direttivo dell’Isrt (Istituto storico toscano della resistenza e dell’età contemporanea).

Ha pubblicato opere sulla prima guerra mondiale e sulle origini del fascismo, sulla storia dei movimenti sociali e delle lotte politiche tra Ottocento e Novecento, sulla storia dell’associazionismo e della massoneria, sulle rappresentazioni del passato nei fumetti, sulle relazioni culturali tra Italia e Francia. Tra le sue ultime opere si segnala 1919. Piazza, mobilitazioni, potere, Milano, Università Bocconi, 2019.

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca